Yamaha MT-09

Test: Yamaha MT-09 (Baujahr 2019)

Inaspettatamente sportivo

image

Lo Yamaha MT-09 è stato costruito dal 2013, ma è ancora una delle moto più popolari in Germania. Questo test chiarisce perché è così.

Design: Tutto in avanti

Prima del primo giro intorno alla moto chiariamo la domanda più importante: Sì, sono disponibili oltre al rosso-argento anche in altri colori, vale a dire in nero o blu. Dietmar e Markus hanno trovato la combinazione di colori fantastica a proposito, ma credetemi: In realtà sono abbastanza carini. Quindi ora, qual è lo Yamaha MT-09 per uno? Una naked bike, questo è chiaro. Ha due parenti stretti: la bici retrò XSR 900 (9.995 euro) e l'Adventure 900 Tracer (14.200 euro). Il piccolo parabrezza non è una serie, ma proviene da accessori Yamaha (€162,95). Il design della MT è piuttosto estroverso, dietro la maschera leggera Transformers la moto inizia davvero a correre strettamente verso la parte posteriore. La poppa molto corta si distingue e sembra davvero fantastica. Il porta targa separato enfatizza la leggerezza della parte posteriore.

Per inciso, la Yamaha ben attrezzata è abbastanza economica a 8.995 euro. Oltre alle varie modalità di guida e al controllo della trazione, l'equipaggiamento standard include un quickshifter. Oltre a questa variante, c'è anche la SP con telaio Öhnlins per 10.195 euro, che è comunque un supplemento sportivo.

imageimageimage

Passeggero? Ti prego, non farlo...

Non appena ti alti, vuoi scendere di nuovo. Ad ogni modo, se hai la sfortuna e sei socievole. La panca chic è un colpo d'occhio, ma chiaramente troppo stretta per viaggi digeribili per due. Questo potrebbe essere risolto con la versione più comoda del negozio di accessori (324,95 Euro), ma la posizione dei poggiapiede non lo è. Sono montati troppo in alto, le persone normalmente cresciute hanno le ginocchia sotto il braccio del conducente. Non aiuta molto sapere che la concorrenza, come la Kawa Z 900, non si occupa meglio dei passeggeri.

Oltre all'aspetto fresco, la panca stretta significa che anche le persone non così grandi possono tranquillamente arrivare al pavimento con i piedi. Meglio, almeno, di quanto suggerisca l'altezza del sedile di 820 millimetri. Nella parte anteriore, la posizione seduta con l'ampio manubrio è buona, ci si siede orientati verso la ruota anteriore.

La manovra è facile grazie ai 193 chili, ma l'impatto dello sterzo è piuttosto basso. Durante la guida, questo non è evidente, già nel garage. Ora basta con il pre-talk, andiamo.

image

Gioioso di girare, potente: il motore

Il motore a tre cilindri dovrebbe produrre 115 CV, quindi arriva l'attesa. La ruota anteriore, a proposito, se vuoi sapere fin dall'inizio dove la rana ha i riccioli. Se si disattiva il controllo della trazione, non si hanno problemi a ottenere la ruota anteriore in marcia 1 o 2 a livello degli occhi alla velocità della luce. Perché la Yamaha è così popolare è in gran parte dovuta a questo favoloso tre cilindri. Sembra più forte dei 115 cavalli, soprattutto la coppia convince: la Yamaha racchiude che è un piacere e fa dimenticare solo 87,5 newton metri dalla scheda tecnica.

Questa è una forza. La Yamaha è uniformemente più bassa nella potenza erogata appena sopra la velocità di inattività ed è in testa. Soprattutto tra 6.000 giri e il limitatore in 11.250 tour, l'ufficio postale parte. L'accettazione del gas è ruvida nel senso migliore del termine, i comandi vengono implementati quasi digitalmente. Elastico come una fila quattro, il tre cilindri non funziona naturalmente, ma è abbastanza silenzioso da corrispondere all'essenza della Yamaha.

Motore fantastico, beh. Il verdetto sul telaio è un po 'più ambivalente. Sul lato positivo, gli unici 193 chili possono essere sentiti in qualsiasi momento. Curva-disponibilità, manietà, tutto grande. Tuttavia, la messa a punto di base dello Yamaha MT-09 è ancora morbida dopo il lifting 2017 e il nuovo telaio. Strada scadente, completamente carica e ad alta velocità - arriva agitazione. Questo è un peccato dato il concetto generale di successo e, soprattutto, il potente motore. L'SP con telaio Öhlins (non ancora guidato da noi) dovrebbe funzionare molto meglio, ma poi il vantaggio di prezzo è sparito.

Il punteggio pieno rallenta i tappi. In qualsiasi momento mordere vigorosamente e ben dosato - non c'è nulla da migliorare.

Sorprendentemente buono è il piccolo parabrezza accessorio. Le bici nude con parabrezza riadattato sembrano sempre strane. Questo elimina l'alienazione: infatti, non brilla, in qualche modo mantiene la pressione fuori dal conducente senza trasformare l'MT-09 in un tourer.

Conclusione

Cos'è rimasto? Infatti, il funzionamento tipicamente semplice dello Yamaha MT-09 e la sua idoneità all'uso quotidiano sono responsabili di raccomandarlo a un principiante. L'elevata potenza del motore parla contro questo, ovviamente.

Dal trio della moto retrò XSR 900 o dalla 900 Tracer è di gran lunga il più economico, ma non affatto economico. Se ti piace il design, stai risparmiando il costo aggiuntivo per l'XSR. Solo coloro che vogliono tour devono ricorrere al tracciante relativamente piuttosto costoso.

Nonostante il telaio leggermente morbido, l'MT-09 è un concetto complessivo omogeneo e coerente. Ad ogni modo, finché non vuoi portare nessuno con te o pianificare un lungo tour. Un fattore di divertimento elevato è garantito.
Pollici in su!

I nostri ringraziamenti vanno a Motorrad-Ruser per la moto di prova.

Prezzo / Disponibilità / Colori / Anni di costruzione

  • Prezzo: 8.995€
  • Usato (3 anni): 6.400€
  • Anni di costruzione: dal 2013
  • Disponibilità: molto buona
  • Colori: argento-rosso, nero, blu
Aperto
Vicino
waveform

Pro e Kontra

  • Rapporto qualità-prezzo
  • peso moderato
  • maneggevolezza facile
  • enorme divertimento di guida
  • grande motore
  • buone attrezzature
  • chilometraggio
  • Maschera frontale che ha bisogno di abituarsi a
  • basso impatto dello sterzo
Von unserem Team geprüft:

Generale

digitare
Nudo
Eia
9.799 €

Dimensioni

Lunghezza
2.090 mm
Altezza
1.190 mm
Peso
189 kg
posto a sedere
815-825 mm
Passo
1.430 mm

Prestazioni e autonomia di guida

Da 0 a 100
3,4 s
Da 60 a 100
4 s
Contenuto del serbatoio
14 l
Consumo
5 l
Gamma
280 km
Velocità massima
225 km/h

Trasmissione di motori e potenza

Progettazione del motore
Numero
Numero di cilindri
3
Raffreddamento
Liquido
Spostamento
890 cc
Foro
78 mm
Hub
62,1 mm
Prestazione
119 CV
Coppia
93 NM
Numero di marce
6
Guida
Catena

Sospensioni e freni

Telaio
Telaio tubo ponte
Parte anteriore delle sospensioni
Capovolto 41 mm
Viaggio:
130 mm
Puntone posteriore
Mono-piuma
Viaggio:
122 mm
Posteriore sospeso
Forcellone a due braccetto
Freni davanti
Doppio disco
298 mm
Pneumatici nella parte anteriore
120/70 ZR17
Freni posteriori
discoteca
245
Pneumatici posteriori
180/55 ZR17

Ulteriori prove

E un'altra BMW R 1200 GS in prova

Recensione

Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e
Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e
Foto: Dietmar

Prova Triumph Tiger 800

Recensione

Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e
Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e

Ducati Hyperstrada 939

Recensione

Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e
Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e