Yamaha Tracer 9 GT

Test della Yamaha Tracer 9 GT (Baujahr 2021)

Classe Cross-Over Bike per sport e touring

Yamaha Tracer 9 GTFoto: motorradtest.de

La Yamaha Tracer 9 GT è il successore della Tracer 900 GT. A differenza di molti altri lifting del 2021, non solo è stata effettuata l'omologazione Euro 5, ma è stata allestita quasi una moto completamente nuova. Puoi scoprire quali aggiornamenti ha ricevuto il Tracer 9 GT e come guida in questo test.

Ecco come si trova

L'elenco delle novità della Tracer 9 GT è davvero lungo: il motore ha 4 CV di potenza extra e 5 Nm di coppia in più sono ovviamente ridotti a Euro-5. La cilindrata è aumentata di 42 cc a 889 cc. C'è un nuovo telaio, in cui la testa dello sterzo si è spostata leggermente all'indietro, ma il forcellone è stato allungato di 14 mm - il che dovrebbe tradursi in una maneggevolezza più stabile e una migliore corsa in linea retta.
 
 
Davvero fantastico:manubrio, plantare, parabrezza e panca sono regolabili. Quindi il Tracer 9 GT può essere adattato praticamente a tutte le persone. Il sedile è stato reso un po 'più largo, soprattutto per pillion, buono per tour più lunghi con i passeggeri. Naturalmente, la tecnologia in particolare è stata adeguatamente montata: display TFT in due parti, IMU 6 volte con controllo dell'angolo di piega controlla l'ABS in curva, controllo della trazione e controllo dell'impennata e della slitta, e la variante GT ha anche un telaio semi-attivo a bordo. Il cruise control è ora di serie sulla GT come il ben funzionante QuickShifter (ora su e giù) e le manopole riscaldate. In altre parole, al Tracer 9 GT non manca nulla.

CockpitLenkerLampen vorne

Cosa dovrebbe essere in grado di fare

Il display TFT in due pezzi sembra impressionante all'inizio, ma non vogliamo ancora essere davvero entusiasti. A differenza dei display di KTM e BMW, ad esempio, i display sono piuttosto piccoli. Ma questo è lamentarsi ad alto livello, l'abitacolo della 9 GT è già un grande passo avanti rispetto al suo predecessore.

Tuttavia, l'operazione con l'interruttore della ruota pushable sulla destra è un po 'complicata. La funzione di stampa è difficile, ma la rotazione è troppo fluida. Ciò porta al fatto che spesso chiami una funzione indesiderata. Migliori sono i due interruttori sul lato sinistro, con i quali è possibile regolare facilmente e comprensibilmente le quattro modalità di guida e il controllo di trazione.

L'illuminazione è completamente a LED e la maschera della lampada nella parte anteriore non è così ciclope come sulla MT-09. La GT ha anche luci di curva di serie a bordo, una caratteristica encomiabile per i conducenti frequenti.

Frontansicht Yamaha Tracer 9 GTFoto: motorradtest.de

Ecco come guida se stessa

Come previsto, il test del sedile è positivo. Il conducente e il passeggero anteriore hanno molto spazio, con l'altezza del sedile impostata su 810 mm o 825 mm. Il vecchio Tracer 900 GT era significativamente più alto qui con 850 mm. Ti siedi sulla nuova Tracer 9 GT piuttosto che sulla macchina. La posizione di seduta verticale e l'ampio manubrio conferiscono immediatamente al pilota una sensazione di moto d'avventura e pieno controllo. Il peso moderato di 220 kg a pieno carico fa apparire la GT molto maneggevole anche nei primi metri. Rispetto alle "grandi" enduro da viaggio, tutto sembra un po 'più piccolo e quindi più maneggevole.

E poi questo suono! Meraviglioso, come il triplo quando si accelera sisma e sisa. Ancora una volta, una chiara demarcazione punta alle normali bici da avventura, che spesso si presentano a 2 cilindri e irradiano una certa calma. La Yamaha, d'altra parte, è più di uno stile di guida sportivo, anche se il motore rende possibile anche il volo a freddo. Accelerare dai bassi regimi in marcia alta: nessun problema, lo fa. A 5.000 nel 2 ° di nuovo orgentlich aggiungere: Anche benvenuto. La tripla non sembra mai tesa o sopraffatta, i 119 CV sono sempre completamente lì. Nessun cambio di carico, quasi nessun scatto costante, risposta dell'acceleratore super fine, tutto fantastico. Se lo si desidera, le quattro modalità di guida consentono anche una risposta dell'acceleratore meno diretta, e.B. sotto la pioggia o superfici scivolose.
 
Cockpit Details

Conclusione: cosa si attacca

La Tracer 9 GT è un ottimo sviluppo della già buona Tracer 900 GT. Sebbene sia diventato 1.500 euro più costoso, è anche aumentato tecnicamente. Il telaio semi-attivo ben funzionante da solo giustifica il costo aggiuntivo.
 
Giustificato anche il sovrapprezzo della GT rispetto allo Standard Tracer 9. Anche se costa 1.500 euro in meno rispetto alla GT, devi anche fare a meno di molte cose deliziose come valigia, QuickShifter, sospensioni semi-attive e luci di curva. Se aggiungi queste funzionalità insieme, devi chiederti perché il divario di prezzo non è più grande. Chiaramente, la GT è l'offerta migliore!
 
La moto di prova ci è stata fornita da Motorrad-Ruser di Haseldorf - grazie mille.

Prezzo/Disponibilità/Colori/Anni di costruzione

  • Prezzo: 13.999 €
  • Usato (3 anni): 10.000€
  • Anni di costruzione: dal 2021
  • Colori: rosso, verde scuro, blu argento
Aperto
Vicino
waveform

Zubehör für die
Tracer 9 GT

NEW

Pro e Kontra

  • Tripla spin-happy con molta potenza
  • buon tour e comfort pillion
  • attrezzature tecniche complete
  • Serie di sospensioni a cassa e semia attive
  • Leva frizione non regolabile
  • I segnali di svolta non vengono reimpostati automaticamente

Nuove immatricolazioni della Tracer 9 GT

Wettbewerber einblenden
Caricamento grafico in titolo...

Nuove immatricolazioni della Tracer 9 GT

Wettbewerber ausblenden
Caricamento grafico in titolo...
Von unserem Team geprüft:

Generale

digitare
Crossover
Eia
14.449 €

Dimensioni

Lunghezza
2.175 mm
Altezza
1.430 mm
Peso
220 kg
posto a sedere
825 mm
Passo
1.500 mm

Prestazioni e autonomia di guida

Contenuto del serbatoio
18 l
Consumo
5 l
Gamma
360 km
Velocità massima
210 km/h

Trasmissione di motori e potenza

Progettazione del motore
Serie A 3 cilindri, a quattro tempi
Numero di cilindri
3
Raffreddamento
Liquido
Spostamento
890 cc
Foro
78 mm
Hub
62,1 mm
Prestazione
119 CV
Coppia
93 NM
Numero di marce
6
Guida
Catena

Sospensioni e freni

Telaio
Telaio tubo ponte
Parte anteriore delle sospensioni
Capovolto Telefork
Viaggio:
130 mm
Puntone posteriore
Gamba centrale a molla
Viaggio:
137 mm
Posteriore sospeso
Forcellone un due braccetto
Freni davanti
Freno idraulico a doppia discoteca
298 mm
Pneumatici nella parte anteriore
120/70Z R17
Freni posteriori
Disco singolo
245
Pneumatici posteriori
180/55Z R17
Ass
Curva ABS

Ulteriori prove

Foto: Dietmar

Yamaha Ténéré 700

Recensione

Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e
Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e
Foto: BikeReview.info

Yamaha SCR 950

Recensione

Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e
Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e

Yamaha MT-09

Recensione

Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e
Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e

Yamaha Tracer 900 GT

Recensione

Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e
Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e

YAMAHA MT-09 (2021)| TEST (tedesco)

Recensione

Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e
Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e