Moto Guzzi V7 Stone

Moto Guzzi V7 Stone 850 recensione (Baujahr 2021)

Come funziona la tariffa classica rivista nel test?

Moto Guzzi V7 Stone 850Foto: motorradtest.de
 
Per il suo 100° compleanno, Moto Guzzi ha rivisto la V7. Rispetto al piuttosto infruttuoso V7 III, la quarta generazione di questa leggendaria moto ha ricevuto più potenza e molti miglioramenti dei dettagli. Siamo ingoiati in sella e abbiamo infilato la variante "Stone" nero corvo sulla strada di campagna.


Ecco come si trova

Puoi discutere sul gusto. Con la V7 850, tuttavia, i nostri tester Volker e Dietmar sono subito d'accordo: ci piace la V7 "Special" con le sue ruote a raggi e molte cromature migliori. A 10.300 euro, però, è anche significativamente più costoso della "Pietra" che abbiamo testato, per la quale sono dovuti 9.100 euro. Questo ha cerchi fusi e quasi tutte le parti sono dipinte di nero qui. La Stone è disponibile anche in arancione e blu, con solo il serbatoio e il parafango nella parte anteriore verniciati nel rispettivo colore - anche tutto il resto è piuttosto scuro qui.
V7 850 in orangeFoto: Moto Guzzi (factory)
Rispetto al suo predecessore, il nuovo V7 ha ricevuto un grasso 25 per cento in più di potenza. Motore, trasmissione e propulsore sono stati presi dal V85TT di successo. Nel V7, tuttavia, il V2 a 90 gradi eroga solo 65 CV invece di 80 CV. Questa riduzione è dovuta al fatto che Moto Guzzi ha voluto lasciarlo al disco singolo e al classico telaio a doppio loop. Se avessi rilevato gli 80 CV dal V85, avresti dovuto spaziare qui - e questo probabilmente avrebbe spinto il prezzo significativamente verso l'alto.
 
Da questo punto di vista, la nuova Guzzi è anche paragonabile nel carattere al suo predecessore. È ancora una moto per il pilota divertente, il che significa: Niente per i riscaldatori! Anche se il nuovo è più evidente, ma ne di più in seguito.
 
CockpitMotorLED-Licht an der V7 Stone

Cosa dovrebbe essere in grado di fare

Dal punto di vista tecnico, la nuova V7 è anche una moto semplice: forcella telescopica convenzionale e non regolabile all'anteriore, tranne che per il controllo della trazione senza aiuti alla guida o altri campanelli e fischietti. A questo proposito, è assolutamente incomprensibile dal nostro punto di vista perché qui viene utilizzato un cockpit LCD!? Ok, la V7 Stone può essere abbinata al telefono cellulare, ma qualcuno del gruppo target di questa moto lo vuole affatto?
 
L'illuminazione viene fornita (a differenza della V7 Special) completamente in LED inclusi gli indicatori di direzione. È inclusa anche una luce di marcia diurna, ovviamente in ottica eagle. Sembra già chic e dai commenti del nostro video di prova sappiamo: a molte persone piace questo stile.

Il V2 installato longitudinalmente si scuote diligentemente all'inizio e poi rimbomba piacevolmente davanti ad esso. Anche quando si è bendati si può sentire: sono seduto su una Guzzi! La posizione seduta è casualmente eretta. L'altezza ridotta del sedile si adatta anche alle persone più piccole e il V7 850 è anche facile da manovrare - una buona cosa.

Moto Guzzi V8 850 in blauFoto: Moto Guzzi (factory)

Ecco come guida se stessa

Allora facciamo un giro. Dopo che il V2 si è scosso, gira abbastanza volentieri verso l'alto - almeno notevolmente più agile del motore da 52 CV del V7 III. Si nota la potenza aggiuntiva immediatamente e sorprendentemente chiaramente. Ma questo non vuol dire che sia terribilmente sportivo. Perché la professione preferita del V7 è piuttosto la piacevole crociera. Ciò che purtroppo non è cambiato è il gioco di fabbrica terribilmente grande di grip dell'acceleratore. È meglio farlo correggere subito dal rivenditore, perché questo infastidisce qualcosa a lungo termine.
 
La V7 è leggera e facile da guidare, ma ha ancora il tipico carattere Guzzi. Puoi sentire e sentire il motore in ogni momento, proprio come dovrebbe essere con questa moto. La trasmissione è bella e morbida e può essere spostata con precisione. Il telaio è stato rinforzato sulla V7 IV e si può sentire anche questo. Dove la V7 III era ancora un po' indifferente e si è lanciata attraverso la curva, la V7 Stone rimane precisa. Anche su terreni irregolari, il telaio non inizia immediatamente a oscillare, come in passato.
 

Conclusione: cosa si attacca

Ben fatto, Moto Guzzi! Il nuovo V7 è stato toccato nei posti giusti. Più potenza e più stabilità rendono la V8 850 la Guzzi migliore. Tuttavia, ha mantenuto il suo carattere, che dovrebbe piacere al potenziale gruppo target.
 
Si può discutere sul design, come ho detto ci piace di più lo Special, ma anche la Stone fa un aspetto visivo. È subito riconoscibile come guzzi e noi non opteremmo per la versione nera, ma per quella in blu - quella nera ci rende visivamente troppo sul "male" - e proprio non lo è.
 
La macchina di prova è stata gentilmente fornita da Zweirad-Technik Schielmann a Bokel.

Prezzo/Disponibilità/Colori/Anni di costruzione

  • Prezzo: 9.100€
  • Usato (3 anni): 7.000€
  • Disponibilità: disponibile dal 10/2021
  • Colori: nero, arancione, blu
Aperto
Vicino

Pro e Kontra

  • 25% di potenza in più rispetto al suo predecessore
  • buon cambio, quasi nessun cambio di carico
  • Cvd
  • Guida piacevole con una moto dal carattere forte
  • cockpit LCD inappropriato
  • Supporto laterale con strano feedback pieghevole
  • attrezzatura semplice
Von unserem Team geprüft:

Generale

digitare
Nudo
Eia
€9.100

Dimensioni

Lunghezza
2.165 mm
Altezza
1.100 mm
Peso
218 kg
Ab. Peso
428 kg
posto a sedere
780 mm
Passo
1.450 mm

Prestazioni e autonomia di guida

Da 0 a 100
5,5 s
Contenuto del serbatoio
21 l
Consumo
4,9 l
Gamma
429 chilometri
Velocità massima
175 km/h

Trasmissione di motori e potenza

Progettazione del motore
V2 cilindri longitudinale a quattro tempi
Numero di cilindri
2
Raffreddamento
Aria-olio di Raffreddamento
Spostamento
853 cc
Foro
84 mm
Hub
77 mm
Prestazione
65 CV
Coppia
73 NM
Numero di marce
6
Guida
Cvd

Sospensioni e freni

Telaio
Telaio a doppio anello
Parte anteriore delle sospensioni
Forcella telescopica idraulica
Viaggio:
137 mm
Puntone posteriore
Due montanti idraulici
Viaggio:
120 mm
Posteriore sospeso
Avambraccio Alu a due braccetto
Freni davanti
Brembo, discoteca freno flottante, pinza freno a 4 pistoni
320 mm
Pneumatici nella parte anteriore
100/90 - 18
Freni posteriori
Pinza Brembo a 2 pistoni
260
Pneumatici posteriori
150/70 - 17
Ass
ABS continentale a 2 canali

Ulteriori prove

Foto: BikeReview.info

Moto Guzzi V7

Recensione

Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e
Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e
Foto: Dietmar

Moto Guzzi V85 TT

Recensione

Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e
Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e

Ducati Hyperstrada 939

Recensione

Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e
Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e

Suzuki GSX 1250 FA in rassegna

Recensione

Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e
Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e

BMW R 1250 RS

Recensione

Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e
Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e