Royal Enfield Interceptor 650

Test: Intercettore Royal Enfield 650 (Baujahr 2020)

È una moto. Punto.

imageFoto: Motorradtest.de

Lì il Royal Enfield si trova di fronte a te e ti rilassi alla vista. Ecco com'era il motociclismo? Vuoi prendere a calci contro il cerchio e dire qualcosa di profondo come "Tutto era meglio" o qualcosa del genere. Naturalmente, questo non è vero, perché l'Intercettore 650 è di base, ma moderno. Quello che doveva dimostrare nella pratica.

È proprio così

Uno dei compiti più difficili nella progettazione di motociclette deve essere quello di progettare dispositivi mobili retrò. Dov'è finita la linea di demarcazione tra reinterpretazione riuscita in stile old-school e in qualche modo sbagliata (vedi l'attuale Suzuki Katana)? È molto facile uscire dalla sella con qualcosa del genere.

Ma è diverso al Royal Enfield. Alcune persone non chiameranno l'aspetto antico retrò, ma vogliono incolpare la produzione in India, non potrebbero fare di meglio. Anche la BMW G 310 R ha subito insulti simili. Nella migliore delle ipotesi, si tratta di un'assurdità, per essere chiari.

imageimageimage

Massimo ridotto

Il Royal Enfield 650 Interceptor è al centro dei suoi gemelli di nuova sviluppo, una moto moderna, ma è ridotto. Ridotto al massimo, Smart pubblicizzato in nuovo tedesco. Non deve difendersi, presto sei sulla difensiva: deve davvero essere di più? Perché solo 100 CV sono considerati il limite inferiore necessario? E una moto deve davvero avere più funzionalità di uno smartphone medio?

L'intercettore probabilmente assomiglia a questo perché nessuno ha bisogno di più. Basta un serbatoio, una panca dritta, un gemello da 48 .class, è sufficiente. Anche i due colori del serbatoio, interrotti da una linea dorata- questo sembra fine e di classe. Montanti stereo in cromo con cerchi a raggi per favore, borse doppie cromate e un coperchio del motore lucido. Il menu all inclusive costa 6.519 euro. Bene, per dimostrare cosa succede, il simpatico rivenditore Enfield ha dato alla nostra bici di prova il sedile continentale, vari coperchi decorativi, altri specchi e paraocchi. Rappresentando un valore di circa 1.300 euro, nessuno ne ha bisogno.

La moto non è molto grande. Piuttosto così medio, puoi facilmente oscillare su di esso. Ed ecco: i due strumenti rotondi cromati per tachimetro e velocità sono integrati da un piccolo computer di bordo, che si infiamma vergognosamente per le temperature e il livello del serbatoio. C'era qualcos'altro? Oh sì, un ABS ha il 650 Enfield.

Allora andiamo a cercare la primavera.

image

Prato? Ma perché?

Tasto girato (grazie, Royal Enfield, sarai l'ultima azienda al mondo a introdurre il gioco senza chiave incline al furto e altrimenti completamente inutile), pulsante premuto e soddisfatto che bollering il Gemello salta. Interceptor si chiama lei, cioè traduce intercettore. Davanti ai cui occhi appare ora il leggendario Spitfire degli inglesi della seconda guerra mondiale, dovrebbe sedersi di nuovo tranquillamente in curva: 47 CV. Con 7.100 tour. C'è anche la coppia, 52 newtonmetri a 5.250 tour. Non vogliamo intercettare nulla oggi, e anche i prossimi anni non sono così. Ecco perché: stai calmo.

Ma noi vogliamo guidare, e lo facciamo. Sta andando avanti con determinazione e nulla è fonte di distrazione. Non fai prati non solo perché non hai abbastanza potere per farlo, ma perché sarebbe del tutto inutile. Gli pneumatici sottili, il telaio comodo ma stabile - niente di tutto questo urla nell'orecchio che dovresti in qualche modo far uscire la semina ora. La tua più grande felicità è macinare un graffio nell'asfalto in ogni curva con il tuo poggiapiede? Bici sbagliata.

Non la chiamerei Café Racer, ma in realtà lo è: non sei mai, in nessuna situazione, vestito in modo errato. È come se il Royal Enfield godesse della protezione del cucciolo: chiunque lo riconosca ti la farà andare in pace. Se stai sempre aspettando il prossimo sfidante su una Ducati, non c'è rivale in attesa del Royal Enfield.

In poche parole: comfort buono, sportività piuttosto che no, comportamento di guida stabile, il motore ti spinge in avanti. Elegante e onesto all'ultima vite. Cosa dimenticare? Possibile, ma qualcosa di eccitante non c'era certamente.

Una moto. Facile

Il Royal Enfield 650 Interceptor lo rende facile da usare. Non è Superbike, né Adventure o Naked: è solo una moto come una volta quando tutti questi nomi non esistevano. Ha ancora tutto il necessario per guidare una moto.

È difficile determinare una competizione. La maggior parte delle biciclette retrò sono semplicemente troppo costose in confronto. Se ti basi sul prezzo di 6.519 euro, finirai rapidamente con i bestseller Kawasaki Z 650 o Yamaha MT-07. Ma se tovano davvero via i clienti? Probabilmente è come al solito: provalo, se si adatta, allora si adatta. Altrimenti non lo è. Neanche il dramma.

La bici di prova ci è stata fornita dai 2 Radhaus Stadie di Pinneberg.

Prezzo / Disponibilità / Colori / Anni di costruzione

  • Prezzo: 6.519€
  • Usato (3 anni): 4.200€
  • Anni di costruzione: dal 2018
  • Disponibilità: buona
  • Colori: arancione, argento, rosso, nero, bianco, cromo
Aperto
Vicino
waveform

Pro e Kontra

  • Semplice e diretto
  • Elegante
  • Confortevole
  • Prezzo
  • Solo ABS
Von unserem Team geprüft:

Generale

digitare
retrò
Eia
€7.090

Dimensioni

Lunghezza
2.122 mm
Altezza
1.165 mm
Peso
202 kg
Ab. Peso
402 kg
posto a sedere
804 mm
Passo
1.400 mm

Prestazioni e autonomia di guida

Contenuto del serbatoio
13,7 l
Consumo
3,99 l
Gamma
340 km
Velocità massima
170 km/h

Trasmissione di motori e potenza

Progettazione del motore
Motori in linea a 2 cilindri a 4 tempi
Numero di cilindri
2
Raffreddamento
Olio d'aria
Spostamento
648 cc
Prestazione
47 CV
Coppia
52 NM
Numero di marce
6
Guida
Catena

Sospensioni e freni

Telaio
Telaio tubo in acciaio con trave avvitata
Viaggio:
130 mm
Viaggio:
120 mm
Freni davanti
freno a discoteca galleggiante
320 mm
Pneumatici nella parte anteriore
100/90-18 MC 56H
Freni posteriori
Freno a discoteca
240
Pneumatici posteriori
130/70-18 MC 63H
Ass
Bosch M 9.1 ABS a due canali