Kawasaki Z 650

Kawasaki Z650 - Test della versione A2 da 48 CV (Baujahr 2021)

Bastano 48 CV? Differenze tra il modello 2020 e il suo predecessore

Test Kawasaki Z650 A2Foto: BikeReview.info
 
La Kawasaki Z650 è stata per anni una delle moto più vendute in Germania. Per l'anno di modello 2020, Kawasaki ha dato alcuni aggiornamenti alla Nakedbike di fascia media. Questo test spiega quali sono e come il modello corrente differisce dal suo predecessore. Descriviamo anche la differenza che fa quando scegli la versione A2, che è limitata a 48 CV.

Ecco come sta

Kawasaki non solo aggiornò tecnicamente lo Z650, ma migliorò anche visivamente. Le differenze non sono gravi, ma quella nuova ci sembra più fresca e nitida. Le innovazioni dello stile Sugomi sono particolarmente visibili sul serbatoio e sulla sezione anteriore. La macchina è disponibile in tre colori: bianco, nero e nero-verde. Ad eccezione della versione nera, il telaio è dipinto di verde, lo Z650 è immediatamente riconoscibile come Kawasaki. Se metti lo Z900 accanto ad esso, dovresti guardare due volte per vedere le differenze. Lo stesso vale per il vecchio Z650, che sembra un po 'più noioso fin dall'inizio.
Farben Kawasaki z650Foto: Kawasaki
CockpitFrontmaske LEDSitzprobe

Questo è ciò che dovrebbe essere in grado di fare

Poco è cambiato nell'ergonomia dei sedili. L'altezza del sedile è di 790 mm, quindi la macchina è adatta anche ai piloti più piccoli. Uno si trova molto ben profondamente integrato nella macchina e il serbatoio è piacevolmente stretto nella zona del ginocchio. Il peso di 188 kg completamente alimentato è piuttosto insolitamente molto moderato per Kawasaki - questo è molto accomodante per i piloti A2.

Gli aggiornamenti tecnicamente più importanti sono il nuovo display a colori TFT da 4,3 pollici e l'illuminazione a LED. Il LED può anche essere di serie nella fascia media, ma con il display TFT, lo Z650 ha un punto di forza unico. La bici può anche essere abbinata tramite smartphone per registrare e.B. guida con l'app Rideology.

Gli aiutanti tecnici come le modalità di guida e il controllo della trazione sono ancora ricercati invano. Tuttavia, questo è perfettamente normale nella classe media, ad eccezione del trionfo Trident 660 leggermente più costoso.

Z650 A2 mit 48 PS

È così che si guida

Quindi iniziamo, iniziamo la fila gemella con 48 CV. La macchina suona sorprendentemente basso e un po 'V2-like. Già ai primi metri si nota: Qui si guida una macchina molto leggera ed estremamente maneggevole. Il peso ridotto e il passo corto hanno un effetto positivo: magnifico come lo Z650 possa essere posizionato nelle curve e quanto sia facile girare e classificare. Questo dovrebbe essere un grande vantaggio per i conducenti che non sono così forti. Il telaio è bilanciato, quindi né particolarmente sportivo né particolarmente confortevole - piuttosto il centro dorato. Questo non importa che la forcella non sia regolabile e il puntone è solo nel precarico. Quindi questo si adatta al modo in cui Kawasaki consegna la moto.
 
Quindi gasamo e vediamo come il rinnovato motore Euro 5 fa il suo lavoro. La stessa Kawasaki afferma che il motore dovrebbe avere più schmackes nella gamma di velocità inferiore e media rispetto al suo predecessore. Dal momento che stiamo testando la variante A2 qui, possiamo controllare questo solo in misura limitata, ma una cosa è chiara: lo Z650 sta andando avanti rapidamente. Soprattutto il peso ridotto gioca nelle carte della moto quando accelera e passa. Abbiamo solo bisogno di 5,3 secondi da 0 a 100 km/h e 4,2 secondi da 60 a 100 km/h nella 5a marcia. A confronto, la Z650 aperta da 68 CV impiega 4,1 secondi per lo sprint a 100 e 3,7 secondi per il passaggio. Quindi c'è già una differenza tra la A2 e la variante aperta, ma è più piccola del previsto.
 
Ora le macchine A2 non sono razzi per natura e la Kawasaki Z650 non fa eccezione. Questo può essere sentito soprattutto quando si passa da uno Z900 allo Z650 .B - e i driver A2 di solito non lo fanno. D'altra parte, coloro che salgono da una Z125 alla Z650 si sentiranno come se fossero nel 7 ° cielo. La bici è estremamente sportiva ed è così utile che il fattore divertimento vola. I riduttori e i freni sono di serie nella categoria, con la frizione anti-salto e la forza della frizione molto bassa che rende il cambio un piacere. Chi ha bisogno di un QuickShifter? In ogni caso, non lo facciamo.

Conclusione: cosa rimane bloccato

La Kawasaki Z650 vintage 2020 è una moto semplice ma ben fatta. Questo può essere visto .B telefork convenzionale o la mancanza di caratteristiche tecniche, che ora sono standard della classe medio-alta (Z900). Ma è anche molto più economico.
 
La Z650 è una macchina piuttosto piccola. I piloti da 1,85 m possono sentirsi fuori posto, il che è una cosa individuale. Si consiglia un test del sedile per i conducenti più grandi. Per i ciclisti più piccoli, tuttavia, lo Z650 è una festa e altamente raccomandato. Ma due di loro si stringeno un po', ma è simile alle bici concorrenti. Il passeggero non ha maniglie, ma solo un cinturino. Ergo: Basta arrivare al Baggersee, ma da Amburgo a Monaco è estenuante per due.
 
Nel complesso, il nuovo Z650 è una macchina di successo. Gli aggiornamenti hanno fatto bene la moto, sembra più fresca e guida veloce e agile e trasmette un enorme divertimento di guida. La macchina di prova ci è stata fornita da Heller & Soltau a St. Michaelisdonn.

Prezzo/Disponibilità/Colori/Anni di Costruzione

  • Prezzo: 7.000€
  • Usato (3 anni): 5.000€
  • Disponibilità: dal 2017
  • Colori: bianco, nero, nero-verde
Aperto
Vicino
waveform

Pro e Kontra

  • Prestazione
  • Comfort
  • Capacità di passaggio
  • Prezzo
  • Comfort sociano
  • Frangivento
Von unserem Team geprüft:

Generale

digitare
Nudo
Eia
6.995 €

Dimensioni

Lunghezza
2.055 mm
Altezza
1.080 mm
Peso
187 kg
posto a sedere
790 mm
Passo
1.410 mm

Prestazioni e autonomia di guida

Contenuto del serbatoio
15 l
Consumo
4,2 l
Gamma
357 km
Velocità massima
200 km/h

Trasmissione di motori e potenza

Progettazione del motore
Numero
Numero di cilindri
2
Raffreddamento
raffreddato a liquido
Spostamento
649 cc
Foro
83 mm
Hub
60 mm
Prestazione
68 CV
Coppia
65,7 NM
Numero di marce
6
Guida
Catena

Sospensioni e freni

Telaio
Tubo reticolare
Parte anteriore delle sospensioni
Forcella telescopica da 41 mm
Viaggio:
125 mm
Puntone posteriore
Mono-piuma
Viaggio:
130 mm
Posteriore sospeso
Forcellone un due braccetto
Freni davanti
Doppio disco
300 mm
Pneumatici nella parte anteriore
120/70ZR17M/C (58W)
Freni posteriori
discoteca
220
Pneumatici posteriori
160/60ZR17M/C (69W)
Ass
Abs

Ulteriori prove

Kawasaki Z650

Recensione

Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e
Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e

KAWASAKI Z900RS

Recensione

Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e
Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e

Kawasaki Z900

Recensione

Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e
Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e