Honda VFR1200 F

Test della Honda VFR 1200 F (Baujahr 2011)

Potente tourer sportivo con un design del futuro.

Honda VFR 1200 F Foto: motorradtest.de
Quando la Honda VFR 1200 F è stata mostrata per la prima volta nell'ottobre 2009, il mondo motociclistico non è rimasto gravemente sorpreso. Honda non aveva ancora inviato una moto così moderna sul ring. Il VFR è stato costruito fino al 2016. Ancora oggi, non sembra che abbia fatto ieri - almeno visivamente. Se non lo sapete meglio, si potrebbe pensare che questo sia uno studio per una moto che deve ancora essere costruita. fantastico!

Design del giorno dopo domani

La Honda VFR 1200 F è considerata il successore della leggendaria Honda CBR 1100 XX Super Blackbird. Visivamente, tuttavia, le due macchine hanno poco in comune. Il rivestimento completo del VFR entra elegantemente nel serbatoio ed è progettato in due strati. Dalla parte anteriore, una X accennata può essere vista nella maschera della lampada e nel complesso la macchina sembra allungata, muscolosa, vista ed elegante. Come un gatto predatore poco prima di saltare sull'antilope. Un grande grande gatto! Con una lunghezza di 2,25 metri e un peso di 267 kg, il VFR 1200 F non è esattamente un gattino umido. In generale, i potenziali acquirenti dovrebbero essere consapevoli del fatto che questa moto non è per principianti - vedi le prestazioni di seguito.
 
Foto: Honda
 
Il VFR è stato offerto nei tre colori argento, bianco e rosso. Più tardi c'era anche una versione blu e una nera, ma il nostro cuore batte chiaramente per il VFR rosso. Grazie al forcellone monobraccio con gimbal integrato, la ruota posteriore è meravigliosamente libera. Si poteva quasi pensare che la Ducati avesse guardato qui. Il campione del sedile è piacevole. La Socius ha uno spazio adeguato e maniglie ufficiali. Il conducente si trova in profondità nella macchina e viene "tirato" in avanti attraverso il serbatoio grazie alla maniglia M. Molto sportivo, ma non esagerato. L'altezza del sedile di 815 mm consente anche ai piloti più piccoli di scendere in sicurezza a terra con i piedi. Il VFR è una delle poche macchine su cui grandi e piccole persone possono sentirsi a proprio agio.
imageimageimage

Questo è ciò che dovrebbe essere in grado di fare

Quando si tratta di attrezzature tecniche, il VFR esercita un discreto contenimento. La nostra macchina di prova del 2011 non ha nemmeno un controllo di trazione, anche se questo avrebbe senso a 173 CV. Nessuna modalità di guida, nessun controllo delle ruote, nessuna connessione al telefono cellulare, nessun nulla. Il masiger computer di bordo non offre nemmeno un display di gamma. Chiaramente: guidare VFR significa guidare una moto pura e senza preservativo. Almeno con esso: un display dell'ingranaggio - uff.

Il motore è molto diverso: un elaborato V4 con disposizione insolita del cilindro e ordine di accensione. Questo è ampiamente descritto su Wikipedia, quindi a questo punto lo diamo a noi stessi. In ogni caso, c'è molta potenza, ma solo da velocità più elevate.

Da menzionare il sistema frenante del vfR. Nella parte anteriore vengono utilizzati non meno di sei pistoni (pinza fissa Nissin, avvitato radialmente). Honda utilizza anche il suo sistema frenante Combined ABS e Integral. La macchina frena quindi molto bene nella pratica. Magnificamente dosabile e con una potenza della mano incredibilmente piccola, la macchina massiccia viene bruscamente bloccata - anche le macchine attuali potrebbero tagliare un disco.

Il sistema di illuminazione è classico, la tecnologia LED è vana. I paraocchi sono integrati negli specchi, il che supporta ulteriormente il design elegante , ma lo avevamo già. Quindi iniziamo e gettiamo sul motore.

image

È così che si guida

Prima di partire, affilamo brevemente le orecchie. Che senso ha un ghiaione profondo di strisciare fuori dal tubo?! Magnifico quanto sia scontrosa la Honda. Sappiamo già dagli altri VVFR, un V4 è molto diverso da una riga quattro. Cane piuttosto vorace come un orso vellutato. Questo rimane il caso anche a velocità più elevate, quindi non dimentichi mai che sei seduto su un VFR - beh.


I primi metri si sentono familiari quando hai guidato un grande tourer sportivo come .B. uno Yamaha FJR 1300. Il VFR1200F funziona come un intercity. Nulla li porta fuori dalla loro compostezza, né gira freneticamente l'acceleratore. Quasi stoicamente gira i giri e come autista sei felice di ogni lunga curva. Tuttavia, non è un ladro di curve a la MT-07. Hai messo il peso attraverso il conto. Piccolo svantaggio del V4 più gimbal: le reazioni di cambio carico e le vibrazioni sono evidenti. Tuttavia, lo menzioniamo solo per completezza, non ci ha disturbato. Proprio come il grande cerchio di tornitura che ogni tourer sportivo di questa larghezza del colletto porta con sé.

Per quanto riguarda le prestazioni di guida, basta dare un'occhiata alla scheda tecnica e sapere dove la rana ha i riccioli. 173 CV e 129 Nm (a 8.750 Umin) consentono un'accelerazione da 0 a 100 km/h in 3,0 secondi. Il tutto sembra ancora più veloce se è peso. Il passaggio da 60 a 100 km/h nella 5a marcia, invece, è preoccupante: la macchina non vuole davvero uscire dalla cantina prima che non ci sia sosta da 5.500 Umin a causa del controllo della valvola. Naturalmente, non è nemmeno lento in questa disciplina, ma ha solo bisogno di velocità se vuoi lasciarlo schiantare. Meno di 3.000 umin va poco, ma questo può essere abbastanza rilassante quando le gondole attraversano i villaggi. E a proposito, il VFR1200F non è una delle macchine che ti incoraggia a dare gas. delizioso.

Conclusione: cosa rimane bloccato

La Honda VFR 1200 F è una delle moto più belle per me. Non è altro che un'icona di design e non c'è moto che assomigli. Certo, il design è una questione di gusti, ma almeno il VFR non dovrebbe lasciare nessuno freddo. Il loro aspetto suscita emozioni ed è esattamente quello che dovrebbero fare le motociclette, giusto?

Il VFR non è certamente una moto per principianti, ma ha troppa potenza ed è troppo pesante. Ma se hai già esperienza in moto e stai su grandi navi, rimarrai entusiasta dell'idea assolutamente sovrana che il VFR offre su autostrade e strade di campagna. Se stai cercando una piccola moto agile per la città, probabilmente non avrai comunque letto questo articolo di prova fino a questo. ;-)

La moto di prova è stata gentilmente fornita da Motorrad Ruser.
 

Prezzo/Disponibilità/Colori/Anni di Costruzione

  • Prezzo: 15.000€
  • Usato (10 anni): 7.500€
  • Anni costruiti: 2010-2016
  • Colori: rosso, bianco, argento
Aperto
Vicino
waveform

Pro e Kontra

  • Freni estremamente buoni
  • Si muove come un'intercity
  • Pronto per il touring
  • buon comfort sociale
  • motore rialzista
  • Controllo trazione solo dal 2012
  • macchina pesante, niente per i principianti
  • Debolezza della coppia fino a 3.500 Umin

Nuove immatricolazioni del VFR1200 F

Wettbewerber einblenden
Caricamento grafico in titolo...

Nuove immatricolazioni del VFR1200 F

Wettbewerber ausblenden
Caricamento grafico in titolo...
Von unserem Team geprüft:

Generale

digitare
Tourer sportivi

Dimensioni

Lunghezza
2.250 mm
Altezza
1.220 mm
Peso
267 kg
posto a sedere
815 mm
Passo
1.545 mm

Prestazioni e autonomia di guida

Contenuto del serbatoio
19 l
Velocità massima
250 km/h

Trasmissione di motori e potenza

Progettazione del motore
Motore a V a quattro tempi a quattro cilindri
Numero di cilindri
4
Raffreddamento
Liquido
Spostamento
1.237 cc
Foro
81 mm
Hub
60 mm
Prestazione
173 CV
Coppia
129 NM
Numero di marce
6
Guida
Cvd

Sospensioni e freni

Parte anteriore delle sospensioni
Forcella telescopica con diametro del tubo di 43 mm
Viaggio:
109 mm
Viaggio:
130 mm
Posteriore sospeso
Monobraccio avambraccio
Freni davanti
Anteriore freno a doppio disco con pinze fisse a sei pistoncini, dischi freno galleggianti
320 mm
Pneumatici nella parte anteriore
120/70-ZR17
Freni posteriori
Freno a disco singolo posteriore con pinze freno a doppio pistone
276 mm
Pneumatici posteriori
190/55-ZR17

Ulteriori prove

Honda Africa Twin in test

Recensione

Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e
Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e
Foto: BikeReview.info

Honda CB 500 F

Recensione

Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e
Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e

Honda CB 650 R Neo Sports Café

Recensione

Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e
Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e

Honda CBF 1000 | Test

Recensione

Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e
Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e