KTM 390 Adventure

Recensione: KTM 390 Adventure (Baujahr 2020)

La bici per un mondo migliore

imageFoto: Motorradtest.de

KTM è decollato e porta una piccola bici da avventura secondo lo stile della casa. Non si tratta di potenza del motore oltre i 150 CV, ma della grande libertà per tutti i titolari di patente A2. Funziona nella pratica?

Piccolo ma completo

A prima vista, tutto sembra chiaro: KTM inconfondibile, perché design, inconfondibile A2, perché piccolo. Ma con questo ci stiamo già avvicinando al primo enigma di questa macchina, che non è esattamente povera di misteri. Domanda sul prezzo: Perché le bici A2 sono solitamente più piccole delle moto con un motore più grande? Non può essere a causa dell'ottica, ma molto poco della tecnologia - se non del tutto: il singolo cilindro che il nostro KTM 390 trasporta nel telaio potrebbe essere perforato a 800 metri cubi. Certo, tutto sarebbe un po 'più stabile e generosamente progettato, ma non tanto quanto la moto è ora più piccola. L'ultima possibilità sarebbe che i titolari di patente A2 siano più piccoli del resto della popolazione. Anche se non ci sono studi significativi su questo, questo è piuttosto improbabile.

imageimageimage

Puzzle senza fine

Puzzle numero due è più facile da risolvere: può passare una moto con soli 44 CV come bici da avventura, quindi come una vera e propria macchina da viaggio? Risposta: Sì. Certo, perché no? Viaggiare con meno di 100 CV è improvvisamente vietato o noioso? No. I nostri antenati sono benedetti dalla loro Yamaha XT 500 e scuotono 27 CV fino alla fine del mondo conosciuto e navigano ancora di più.

Il puzzle numero tre ci accompagnerà durante il test. Che tipo di bici è questa, dove la risolviamo in modo significativo? A prima vista, tutto è chiaro: posizione seduta alta, piuttosto eretta, marchio di pneus stallone stolly "Adventure can come" e porta valigie. Cos'altro vuoi? Un'attrezzatura di sicurezza completa, per esempio? Con ABS (anche off-road), controllo della trazione e così via? Per favore, è tutto a bordo.

Questo è fantastico, poiché le biciclette A2 sono spesso guidate da principianti che sono più soddisfatti della fitta rete di sicurezza.

Ma andiamo ora.

image

Agilità come nessun'altra

Anche quando si sale, un carattere essenziale di questa macchina diventa evidente. Il tester Markus, non esattamente in sovrappeso, si oscilla sulla moto con il suo vigore - e quasi si gira di lato insieme all'auto. Il KTM pesa solo 172 chili, si sente ancora meno. La leggerezza dell'essere è una delle caratteristiche essenziali di questa avventura 390.

A parte questo, l'altezza del sedile è di 855 millimetri, è una seduta ad alto livello, insieme a lontano di fronte. Questo ha diversi effetti: da 1,85 metri di lunghezza del corpo diventa lentamente scomodo sulla piccola bici. Anche il pilota non è seduto nella macchina, ma su di esso. Per la posizione seduta molto anteriore, i tester hanno trovato il manubrio troppo basso. D'altra parte, non abbiamo mai avuto una bici così piccola, che consente al passeggero una seduta così buona. Fantastico.

Una parola sugli pneumatici misti, che questa volta possono essere combinati con il peso ridotto. L'autore di queste linee non è su pneumatici misti, che dovrebbero funzionare anche su strada come nel terreno. In pratica, questo troppo spesso significa che in entrambi i casi si tratta di un compromesso che diventa facilmente pigro. Con il KTM 390 Adventure, questo è diverso in quanto il peso ridotto della macchina consente anche ai principianti di uscire dalle strade più dei soli primi tentativi di camminare. Tra le bici da avventura che abbiamo testato, la KTM è molto più avanti in questo senso.

Gli unici 172 chili danno al motociclista la sensazione di avere il veicolo sempre sotto controllo. È estremamente maneggevole in ogni momento grazie al suo passo corto di 1,43 metri, senza mai apparire inclinato o instabile. L'ampio pacchetto di sicurezza come il controllo della trazione dipendente dall'inclinazione o l'ABS, che può essere regolato su fuoristrada, fanno la loro parte. Come l'attrezzatura è eccezionale: che si tratti dell'illuminazione a LED o della cabina di pilotaggio colorata, che regola la sua luminosità alla luce ambientale: in termini di equipaggiamento, la KTM 390 Adventure ne riproduce due, ma almeno una classe sopra la media. Con una sola eccezione, perché i freni (disco singolo anteriore) ottengono solo la nota sufficiente da noi.

A lungo termine, tra l'altro, la panchina è più della varietà difficile. È questa la panchina del peccatore che indica le imminenti violazioni del codice della strada? Come accennato in precedenza, questo sarebbe sicuramente possibile con le in curva, il telaio è - insolitamente per questa classe - completamente regolabile. Il motore, un motore monocilindrico, deve essere ruotato per i suoi 44 CV, il che è piuttosto dannoso per uno stile di guida cruiser. Ma è una buona mossa, non c'è dubbio. Il cambio è tipico KTM: preciso e con percorsi di commutazione brevi, si trova la marcia giusta.

Il comfort di guida è buono, ad eccezione del parabrezza : è solo un piccolo cartello. Questo può essere regolato in altezza con gli strumenti, il che in primo luogo non lo rende più grande e inoltre non ferma il rumore del vento.

Buono, ma costoso

E il terzo puzzle menzionato all'inizio? Che tipo di bici è questa? Poi c'è il grande club di Gaaaaanz. Il mondo sarebbe migliore se tutti mana curavamo meno carne, praticavamo sesso più sicuro e non guidavamo solo come titolare della patente di guida A2 KTM 390 Adventure. L'attrezzatura di sicurezza è convincente. Da solo, il mondo non è così. Il problema con il KTM è che è così meravigliosamente attrezzato che è il più sicuro possibile, ma quindi non può essere affatto economico. Non è forse, a 6.195 euro, ciò che rende ancora più complicata la risposta alla questione della classificazione?

Per un buon 6.000 si ottiene una buona moto con la KTM, che non ha possibilità di sviluppo. Avrà sempre 44 CV, questa è la fine dell'asta della bandiera. Questo è sufficiente per te a lungo termine - o ci metti qualche centinaio di euro e ti muovi nell'area della Kawasaki Z 650 o yamaha MT-07, che sono strozzati A2 conformi e più tardi dopo il periodo di penitenting con 75 CV sono portatori di divertimento estremamente divertenti.

La KTM 390 Adventure è troppo costosa per essere utilizzata come bici per principianti. D'altra parte, 44 CV non sono sufficienti per la maggior parte dei motociclisti nel lungo periodo. Quindi finalmente si trova una grande bici tra tutte le sedie.

La bici di prova ci è stata fornita da Motorrad Ruser ad Haseldorf vicino ad Amburgo

Prezzo / Colori / Anni di costruzione

  • Prezzo: 6.195€
  • Anni di costruzione: dal 2020
  • Colori: bianco, arancione
Aperto
Vicino
waveform

Pro e Kontra

  • attrezzatura
  • Collegamento di sé
  • Comfort sociano
  • Peso leggero
  • Prezzo

Nuove iscrizioni della 390 Adventure

Wettbewerber einblenden
Caricamento grafico in titolo...

Nuove iscrizioni della 390 Adventure

Wettbewerber ausblenden
Caricamento grafico in titolo...
Von unserem Team geprüft:

Generale

digitare
Avventura
Eia
6.495 €

Dimensioni

Peso
172 kg
posto a sedere
855 mm
Passo
1.430 mm

Prestazioni e autonomia di guida

Da 0 a 100
5,5 s
Contenuto del serbatoio
14,5 l
Consumo
3,4 l
Gamma
426 km
Velocità massima
160 km/h

Trasmissione di motori e potenza

Progettazione del motore
Motori a 1 cilindro a 4 tempi
Numero di cilindri
1
Raffreddamento
Liquido
Spostamento
373 cc
Foro
89 mm
Hub
60 mm
Prestazione
44 CV
Coppia
37 NM
Numero di marce
6
Guida
X-Ring

Sospensioni e freni

Telaio
Telaio tubo reticolare, verniciato a polvere
Parte anteriore delle sospensioni
Forcella WP APEX da 43 mm, regolabile in tensione e livello di pressione
Viaggio:
170 mm
Puntone posteriore
WP Apex Monoshock
Viaggio:
177 mm
Posteriore sospeso
Forcellone un due braccetto
Freni davanti
Discoteca singolo, pinza radiale a 4 pistoni
320 mm
Pneumatici nella parte anteriore
100/90-19
Freni posteriori
Sella galleggiante a discoteca singolo a 1 pistone
230
Pneumatici posteriori
130/80-17
Ass
ABS bosch 9M a due canali (inclusa la modalita off-road, commutabile)

Ulteriori prove

Foto: BikeReview.info

KTM 125 Duca

Recensione

Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e
Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e

KTM 790 Duke in rassegna

Recensione

Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e
Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e

KTM 1290 Super Duke R

Recensione

Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e
Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e

KTM 1190 Avventura

Recensione

Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e
Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e

Test della KTM 1290 Super Adventure S

Recensione

Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e
Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e