KTM 790 Duke

KTM 790 Duke in rassegna (Baujahr 2018)

Un Duca per tutti i casi...

KTM 790 DukeIl KTM Duke 790 è progettato per colmare lo spazio tra il monocilindrico Duke 690 e il grande Duke 1290. Per la prima volta, KTM si basa su un gemello di fila, che non suona così né si sente così. Per poco meno di 10.000 euro, KTM costruisce una Naked bike che è meno di 170 chilogrammi di luce e 105 CV, che porta chiaramente i geni della famiglia Duke. Se il Duca 790 è effettivamente in grado di colmare il divario tra 690 e 1290 è spiegato dal nostro test dettagliato.

Introduzione

Secondo quanto riferito, KTM ha sviluppato non meno di quattro anni sul 790. I 250 dipendenti di KTM hanno cronometrato 111.000 ore lavorative e quasi un milione di chilometri di prova prima che il KTM Duke 790 fosse finalmente lanciato nell'aprile 2018 - rispetto!
 
Ecco, il nuovo Duca. Dal punto di vista dell'aspetto, non una grande sorpresa all'inizio. Tipica vista frontale Duke, una miscela di alieno e calabrone - affilato e in qualche modo sexy. Abbiamo ottenuto la versione nera per il test di Motorrad Ruser, la versione in arancione sarebbe stata onesta. Ma non importa, sembra abbastanza buono, il duca 790.
 
Non c'è da stupirsi che il Duke 790 sia attualmente una delle biciclette più acquistate in Germania. Nella top 5 discute con la Yamaha MT-07 e la Kawasaki Z 650. Entrambe le naked bike costruite in modo simile, ma non così ben equipaggiate e non così potenti, quindi significativamente più economiche del nostro Duke. Cool: È possibile acquistare il Duke 790 da 95 CV e strozzarlo a 48 CV, rendendo questa macchina mobile per i possessori della patente di guida A2.
 


Campione di posto sul Duke 790

Duke 790 SoziusbetriebIl primo test del sedile: Ok, tipico Duke - ti siedi molto in avanti appoggiato verso il serbatoio, quasi già sulla ruota anteriore. È così che dovrebbe essere ed è così che ci si sente sulla 690. Il sedile è strettamente imbottito e abbastanza largo e ha un chiaro confine tra il sedile del conducente e il sedile del passeggero. Certo, il Duke 790 non è una bici da turismo, ma le corse più brevi sono abbastanza ragionevoli per il Sozius o il Sozia.
 
Cockpit der Duke 790Schalter linke SeiteLED Lampe mit Tagfahrlicht

Cabina di pilotaggio e attrezzature

L'ottima attrezzatura tecnica del Duke 790 è già evidente quando è accesa. La cabina di pilotaggio TFT colorata si deteriora con una buona leggibilità e molte informazioni. Ci sono quattro modalità di guida, vale a dire Sport, Street, Rain e Track. Il computer di bordo si rovina con molte informazioni, non c'è davvero un occhio asciutto qui: velocità media, consumo medio, autonomia residua, tempo di viaggio, servizio dovuto, servizio dovuto in km, modalità ABS, QuickShifter, cambio e così via - non c'è davvero nulla che non esista o che non possa essere acceso o spento sul Duke 790 o almeno interrogato. I motociclisti entusiasti della tecnologia avranno il valore dei loro soldi qui.

Il tutto funziona con quattro pulsanti all'estremità sinistra del manubrio ed è intuitivamente utilizzabile anche per i principianti. Ma attenzione: queste diverse informazioni e possibilità di impostazione ti indurci un po 'a giocare mentre guidi. Naturalmente, questo dovrebbe essere omesso nel miglior modo possibile, anche se è difficile.

DOHC-Reihentwin mit 105 PS

È così che si guida

Il dohc row twin produce 105 CV a 9.000 giri/min e 87 Nm a 8.000 giri/min. Ha un offset del perno di sollevamento di 75 gradi, quindi il Gemello suona più come un V2 e si sente così.
 
Il Duke 790 è abbastanza veloce grazie al suo peso ridotto ed è estremamente agile. KTM stesso si riferisce al 790 come un "bisturi". Possiamo firmare questo, la moto in realtà cavalca tagliente e obbedisce a qualsiasi cambio di direzione immediatamente e molto precisamente. In realtà, basta pensare a una curva, già il Duca guida esattamente nella direzione desiderata. Si guida in modo eccellente ed è super facile da buttare avanti e indietro. Naturalmente, il passo corto e il peso ridotto supportano questo in modo ottimale. Tuttavia, il KTM 790 Duke è stabile sulla corsia su binari rettilinei più lunghi, il che dovrebbe essere dovuto allo smorzatore dello sterzo.
 
Bremsanlage vorne J.JuanHinterradSiamo rimasti un po 'sorpresi dalle gomme standard "Maxxis Supermaxx ST". Non abbiamo nulla contro questo pneumatico e il produttore, ma a nostro avviso la scelta non si adatta perfettamente alle altre attrezzature della KTM, altrimenti qui si può trovare solo materiale premium. Ad esempio, il sistema frenante, sviluppato congiuntamente da KTM e da un fornitore spagnolo ("J. Juan"). Nella parte anteriore troviamo tappi a sedile fisso a 4 pistoncini avvitato radialmente su un doppio disco con 300 millimetri e nella parte posteriore una pinza galleggiante a 1 pistone (disco singolo 240 millimetri). I freni hanno un facile gioco con la KTM, sono bei morsi, ma comunque buoni da dosare. Inoltre, c'è la curva a 2 canali ABS di Bosch con una funzione di posizione inclinata.


 
Ci è piaciuto particolarmente l'interruttore automatico a due modi ("QuickShifter"), che è di serie a bordo. Dome era ieri, oggi è semplicemente premuto sulla leva del cambio. Questo funziona davvero bene in entrambe le direzioni - non morbido come il burro (senti sempre un breve jerking), ma ancora semplice e preciso. Vale la pena menzionare una nota del controllo di lancio, per il quale, tuttavia, deve prima essere passato alla modalità traccia. La funzione software toglie tutto il necessario per la massima accelerazione. Quindi puoi aprire completamente il gallo e ancora non devi temere di andare capeister. In 3,3 secondi puoi arrivare da 0 a 100 km/h e questo sembra almeno altrettanto veloce. Il nostro tester è stato in grado di ottenere un tale "OH MANN!" Non smettere di urlare durante il test di accelerazione - guarda il video.
 
Ciò che al Duke 790 non piace così tanto è guidare sotto-touring. Al di sotto di 3.000 giri, il motore inizia a mordere e richiede rivoluzioni. Ma quando fai il tifo per il motore, si spegne come l'ufficio postale. Il motore urla di gioia e il conducente fa lo stesso sotto il casco - che accelerazione! Grazie all'offset del perno di sollevamento, il motore sembra più V2 che gemello di fila e suona così. Vale assolutamente la pena ascoltare il suono, ti piace solo accendere la maniglia dell'acceleratore per farlo. Il motore preferito è la banda di velocità compresa tra 5.000 e 9.000 giri/min.
 
Anche quando si guida velocemente, il Duke 790 non si mette a disagio. Sebbene il telaio sia piuttosto sportivo, a causa dei lunghi viaggi primaverili nella parte anteriore (140 millimetri) e nella parte posteriore (150 millimetri) non diventa mai ruvido. Dal momento che si siede Duke-naturalmente molto in posizione verticale, il risultato complessivo è una posizione di guida piuttosto commode, che, tuttavia, rende il vento "molto bello e diretto" dalla velocità di 140 km / h, per rla leggermente. Certo, il Duke 790 non ha un parabrezza, quindi soffia intorno alle orecchie di conseguenza rapidamente.
 
Se non si desidera utilizzare gli aiutanti tecnici, è possibile spegnere l'ABS, il controllo della trazione, il controllo delle ruote e co. su richiesta e evocare una bella e spessa linea nera sull'asfalto. Dick è l'allora davvero, la ruota posteriore da 17 pollici viene fornita con un'ampia spinta di 180.
 

Conclusione: cosa rimane bloccato

Beh, il Duke 790 è un vero annuncio in termini di equipaggiamento e si avvicina pericolosamente al Duca 1290. Non c'è davvero nulla che non esista con questa moto. Questo potrebbe essere troppo per alcuni, ma è probabile che la maggior parte dei potenziali acquirenti sia felice di una bici tecnicamente sofisticata a livello di tempo.
 
Gli attuali dati di vendita dimostrano il tocco raffinato che KTM ha mostrato nello sviluppo della Duke 790: Molti motociclisti sembrano aver aspettato una moto del genere: leggera e agile, con molta potenza oltre che un motore potente - nonostante la fila gemella. A questo proposito: Sì, la Duke 790 colma il divario tra Duke 690 e 1290 - una grande moto!

Prezzo/Disponibilità/Colori/Anni di Costruzione

  • Prezzo: 9.975€
  • Usato (6 mesi): da 8.000 €
  • Costruito: 2018
  • Disponibilità: dal 04/2018
  • Colori: nero, arancione
Aperto
Vicino
waveform

Pro e Kontra

  • bici molto agile e leggera
  • Funzione anti-wheelie
  • Controllo del lancio per la massima accelerazione
  • 4 modalità di guida + dyn. Controllo della trazione + Ride-by-wire
  • Versione A2 disponibile
  • Scatti motore inferiori a 2.500 giri/min
  • La qualità degli pneumatici non corrisponde del tutto alla moto

Nuove immatricolazioni del 790 Duca

Wettbewerber einblenden
Caricamento grafico in titolo...

Nuove immatricolazioni del 790 Duca

Wettbewerber ausblenden
Caricamento grafico in titolo...
Von unserem Team geprüft:

Generale

digitare
Nudo
Eia
€9.999

Dimensioni

Lunghezza
2.100 mm
Peso
187 kg
Ab. Peso
428 kg
posto a sedere
825 mm
Passo
1.470 mm

Prestazioni e autonomia di guida

Da 0 a 100
3.3 s
Da 60 a 100
3,5 s
Contenuto del serbatoio
14 l
Consumo
4,8 l
Gamma
300 km
Velocità massima
235 km/h

Trasmissione di motori e potenza

Progettazione del motore
Reihentwin
Numero di cilindri
2
Raffreddamento
Liquido
Spostamento
799 cc
Foro
88 mm
Hub
65,7 mm
Prestazione
105 CV
Coppia
87 NM
Numero di marce
6
Guida
Catena

Sospensioni e freni

Telaio
Telaio del tubo reticolare
Parte anteriore delle sospensioni
Forcella USD da WP 43mm
Viaggio:
140 mm
Puntone posteriore
WP Apex Monoshock
Viaggio:
150 mm
Posteriore sospeso
Forcellone a due braccetto in alluminio
Freni davanti
Pinza fissa a 4 pistoni radiale / doppia discoteca
300 mm
Pneumatici nella parte anteriore
120/70 17 pollici
Freni posteriori
Pinza flottante a 1 pistone / disco singolo
240
Pneumatici posteriori
180/55 17 pollici
Ass
ABS a curva Bosch a 2 canali con funzione inclinata

Ulteriori prove

KTM SMC R 690

Recensione

Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e
Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e

KTM 1190 Avventura

Recensione

Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e
Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e

Avventura KTM 790

Recensione

Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e
Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e
Foto: BikeReview.info

KTM 890 Duca R

Recensione

Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e
Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e

Test della KTM 1290 Super Adventure S

Recensione

Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e
Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e