BMW R 1250 R

Recensione: BMW R 1250 R (Baujahr 2020)

Protz di potenza rilassato

imageFoto: Motorradtest.de

La BMW R 1250 R è qualcosa come l'immagine ideale di tutte le naked bike. Insieme alla Ducati Monster 1200 e ad altri, incarna la pura potenza ed è sempre più veloce di quanto si voglia guidare con una moto di questo tipo. Quindi è sufficientemente irragionevole cos'altro può fare, chiarisce il test.

L'attrezzatura completa è costosa

Prima di tutto, l'autore di queste linee non è un chiaro fan della BMW, ma piuttosto poco emotivi nei confronti dei bavaresi. E penso che i motori boxer siano particolarmente grandi quando sono installati nel culo di una Porsche 911.

In ogni caso, questo è stato il caso fino a quando non ho fatto parte del team di test dell'allora nuovo GS 1250. Ma non voglio anticipare la mia missione, guardiamo prima la bici in piedi. La serie GS di BMW è stata per anni il re delle statistiche di registrazione. La semplice R, d'altra parte, non è nemmeno nella top 20, 13 volte più GS di R sono venduti. La R è una Naked Bike come dal libro illustrato, non ci si poteva aspettare altrimenti. Senza un solo extra, l'auto frenetica costa 13.850 euro, ma puoi dimenticare subito queste informazioni. Il pilota BMW lo adora con tutti i suoi tamburi, e gli azionisti bmw lo adorano per questo. Se il cliente cede alla sua voglia di equipaggiare completamente - e molto, molti lo fanno - 18.095 euro sono in bolletta.

Naturalmente non è necessario fare il tutto, il meraviglioso display TFT e la connessione allo smartphone sono serie. Tuttavia, tutte le modalità di guida, la luce in curva e le diverse mappature sono abbastanza belle in pratica.

imageimageimage

L'obiettivo è tutto buono

BMW per fortuna si sta chiudendo a una tendenza che osserviamo da un po 'di tempo. No, non la tendenza del go keyless superfluo e soggetto a furti, la R che abbiamo testato purtroppo ha anche (come extra). No, la BMW si rifiuta di accettare la tendenza a trattare male il passeggero. Perché mai: la maggior parte delle naked bike nei nostri test aveva spazio insufficiente, comfort e posizioni di poggiasedi per il passeggero. La R 1250 R è diversa: naturalmente, la roadster non è comoda come sulla GS, ma la guida in auto è almeno e nemmeno male.

Diamo una rapida occhiata al display, che ora è di serie per molte altre BMW. Si rivela una vittoria sotto tutti gli aspetti. Abbastanza grande per i display più importanti, chiaro e facile da leggere anche in retroilluminazione. In generale, il funzionamento senza problemi della BMW è qualcosa in cui la concorrenza potrebbe effettivamente tagliare un disco.

Si sale poi, che grazie alla bassa altezza del sedile (820 millimetri, opzionalmente anche 760 o 840 disponibili) riesce senza alcun problema. Le mani cadono sull'ampio manubrio come se da sole, l'angolo del ginocchio fosse comodo. Inoltre non è ovvio: il cerchio di tornitura è piuttosto piccolo, il manubrio può essere sbattuto largo per le manovre.

Perché andiamo.

image

Motore da sogno

La pressione sul pulsante di avviamento e i seguenti primi metri lo fanno accadere: Anche se si preferisce il bös bollering V2, è necessario riconoscere con invidia che BMW ha progettato un motore onirico con il Shift-Cam-Boxer. Le valvole di ingresso impercettibilmente regolate caratterizzano questo motore, che BMW in realtà attesta solo 136 CV. E sentito? Niente scherzo, anche 170 CV a cui crederei in qualsiasi momento. Da soli 1.000 tour, la BMW padroneggia l'accelerazione, da 2.000 tour inizia il divertimento, da 3.000 giri si dovrebbe tenere fermo. Il veicolo si spegne come se non ci fosse un domani, il motore spinge sempre troppa potenza sulla strada.

La coppia massima di 125 Nm del vecchio motore 1200 è diventata di 143 newtonmetri nel 1250. Questi spingono i 240 chili di peso vivo con sicurezza in avanti. Nonostante il peso piuttosto elevato, l'R 1250 R non è affatto ingombrante. Può fare la curva e difficilmente si mette in piedi anche quando frena forte, ma non la incoraggia. Tuttavia, questo non è tanto dovuto ai chili, ma alla comoda messa a punto di base della moto. Così, anche nella posizione dinamica del telaio, il motociclista non scuote i denti, la BMW non può essere portata via a urti indebiti anche su strade cattive.

D'altra parte, il Quickshifter è piuttosto dispensato. Soprattutto quando si spegne, non funziona con la stessa sicurezza del resto del motore, per cui la gradazione del cambio ha avuto successo in sé.

Sovrano fino alla fine

È piuttosto costoso, ma ottieni molto con la BMW R 1250 R. Se stai cercando una Naked Bike con riserve quasi inesauribili, puoi terminare la ricerca. La BMW è abbastanza fiduciosa per il suo atteggiamento "potrei, se solo volessi". Se gli altri devono mettersi alla prova con il loro atletismo, la R rimane calma.

Oggettivamente, le biciclette della Baviera (da Berlino) spesso non sono da biasimare. In questo senso, si dovrebbe considerare questa moto, che ha la forma di quasi nessun'altra da questo motore.

La moto di prova è stata fornita da Bergmann e Söhne a Pinneberg, vicino ad Amburgo.

Prezzo / Colori / Anni di costruzione

  • Prezzo: da 13.850€
  • Anni di costruzione: dal 2019
  • Colori: nero, HP (bianco-rosso-blu), Esclusivo (verde scuro), 719 (marrone)
Aperto
Vicino
waveform

Pro e Kontra

  • Motore potente
  • Comfort
  • Comfort sociano
  • Freni
  • Prezzo

Nuove immatricolazioni della R 1250 R

Wettbewerber einblenden
Caricamento grafico in titolo...

Nuove immatricolazioni della R 1250 R

Wettbewerber ausblenden
Caricamento grafico in titolo...
Von unserem Team geprüft:

Generale

digitare
Nudo
Eia
€14.400

Dimensioni

Lunghezza
2.222 mm
Altezza
1.405 mm
Peso
239 kg
Ab. Peso
226 kg
posto a sedere
805 mm
Passo
1.485 mm

Prestazioni e autonomia di guida

Contenuto del serbatoio
25 l
Consumo
4,75 l
Gamma
520 km
Velocità massima
200 km/h

Trasmissione di motori e potenza

Progettazione del motore
Motore boxer a quattro tempi con due alberi a camme a ruote aeree
Numero di cilindri
2
Raffreddamento
Aria/liquido raffreddato
Spostamento
1.254 cc
Foro
102,5 mm
Hub
76 mm
Prestazione
136 CV
Coppia
143 NM
Numero di marce
6
Guida
Cvd

Sospensioni e freni

Telaio
Concetto di telaio in due pezzi costituito dal telaio posteriore principale e avvitato, motore di supporto
Parte anteriore delle sospensioni
BMW Motorrad Telelever, gamba centrale a molla, standpipe diametro 37 mm
Viaggio:
120 mm
Puntone posteriore
BMW Motorrad Paralever; Puntone WAD, precarico a molla con volantino regolabile idraulicamente all'infinito, in cui il passo di trazione regolabile con volantino
Viaggio:
136 mm
Posteriore sospeso
Forcellone monobraccio in alluminio
Freni davanti
Freno a doppio disco
320 mm
Pneumatici nella parte anteriore
120/70 ZR 17
Freni posteriori
Freno a discoteca singolo
276 mm
Pneumatici posteriori
180/55 ZR 17
Ass
BMW Motorrad Integrale ABS (Parte Integrale)

Ulteriori prove

BMW S 1000 XR

Recensione

Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e
Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e

BMW R 1250 RS

Recensione

Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e
Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e
Foto: BikeReview.info

BMW R18

Recensione

Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e
Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e