KTM 125 Duke

Test: KTM 125 Duke (Baujahr 2020)

Piccola nobiltà

imageFoto: Motorradtest.de

La serie Duke di KTM è un vero successo, nonostante il suo nome. I duchi di KTM si comportano meno come nobili: sono cannoni sportivi fino al brutale Duca del 1290. Il piccolo 125 con una scarsa 15 CV può tenere il passo con il test, o è la pecora nera della famiglia?

I 125 più venduti in Germania

Allora diamo un'occhiata più da vicino. Un primo giro intorno alla moto mostra molto piacevole: anche se il Duca è come tutti i 125 una piccola moto, tuttavia è cresciuto. Non c'è da stupirsi: il 125 corrisponde nella sua cornice e nell'intero design della sorella maggiore, la Duke 390. E lì il telaio del tubo reticolare deve far fronte a 44 CV e non solo all'A1 (o B196) conforme a 15 CV del piccolo 125 che ci sta di fronte. Maggiori informazioni sulla patente di guida A1 alla fine di questo articolo.

Il Duca sembra arrivare alla base clienti: la KTM è di gran lunga la 125 più venduta in Germania. Nonostante l'aspetto adulto, l'intera macchina pesa solo 137 chili pronti per guidare. Come sempre con le moto A1, la velocità con cui si progredisce dipende più dal possibile sovrappeso del pilota che dalla moto. Per inciso, l'altezza del sedile di 830 millimetri con una lunghezza di soli 2,03 metri non è affatto piccola.

imageimageimage

Tecnologia di alta qualità

La stretta relazione con la 390, prodotta anche in India, porta con sé non solo il telaio del tubo reticolare di alta qualità, ma anche la luce full LED e il display TFT di alta qualità. La clientela incline - e probabilmente piuttosto giovane - può abbinare il display al proprio smartphone.

Il motore del piccolo Duke è un monocilindrico standard, che nonostante una stretta capacità di 125 cubici non pende piccolo e perso nel telaio. Produce i 15 CV consentiti a 10.500 giri e 12 newton metri ad un massimo di 8.000 tour. Si prevede che consumerà 2,5 litri credibili, con un raggio di oltre 400 chilometri per il serbatoio da 10,5 litri.

Il telaio è avido di opzioni di regolazione, ma è costituito da componenti di alta qualità. Pertanto, la forcella proviene da WP, e sul retro un puntone monoshock esegue anche il suo servizio da WP, dove almeno la base a molla è regolabile. Ciò che KTM fa è qualcosa che gli austriaci fortunatamente non hanno accolto nella competizione: la KTM si basa su pneumatici Metzeler di alta qualità, la concorrenza spesso su prodotti senza nome.

Allora andiamo.

image

Motore dedicato

In effetti, l'altezza del sedile non è piuttosto per le persone piccole. La posizione seduta stessa è sobriamente sportiva, piuttosto eretta. Il conducente ha abbastanza spazio, per il passeggero è piuttosto scarso come con quasi tutti i 125. Ciò che è positivamente evidente anche quando rimbalza dal supporto laterale (non c'è supporto principale) è il peso ridotto. Se stai attraversando l'area in un'avventura a grandezza naturale, dovrai stare attento a non portare il KTM nei montanti con troppa scossa, altrimenti si capolevi sull'altro lato. Il display è chiaro, strutturato logicamente e facile da leggere. Non c'è molto da assumere, non era diverso.

Il motore gira, ma 15 CV non lo sono più. Rispetto alla 125 Yamaha, deve essere girato ancora più in alto per raggiungere le sue massime prestazioni. È bene che non sembri mai teso o splendido o suoni così. Le sei marce si agganciano bene e senza intoppi, il che è un vantaggio da non sottovalutare con la coppia piuttosto traballante e il cambio corrispondentemente frequente.

KTM inoltre non è nudo quando viene utilizzato per i freni. Provengono dalla figlia brembo indiana Bybre e si adattano bene al piccolo duca.

Poi veniamo al massimo vantaggio della KTM: la sua enorme agilità. I 137 chili più i conducenti sterzano in sicurezza, definiti e con poco sforzo in ogni momento. Questa è pura fisica di guida e non può essere raggiunta da così tanta elettronica. Un vero bullone divertente è il 125-Duke, con ogni chilometro percorso gli amici si arrampicano sulla curva successiva. E anche in questo caso dimostra quanto sia importante uno pneumatico di alta qualità, perché conferisce a tutta la moto la sovranità necessaria.

L'avversario nella sua stalla

Dopo il test, è presto chiaro perché la KTM 125 Duke sia un tale successo di vendita: è la moto più adulta della sua categoria. I componenti di alta qualità e la stretta relazione con il 390 Duke fanno la loro parte.

Se hai una patente di guida aperta, potresti piacerti la classe 125 come nuovo arrivato, ma non per molto. A tal fine, la gamma di servizi è semplicemente troppo bassa e il rapporto qualità-prezzo troppo scarso. La KTM 125 Duke costa 4.728 euro. Questo lo rende anche economico nella sua classe. Come per la Yamaha, si sta lottando con la concorrenza in casa: la KTM 390, i suoi parenti tecnici, è sul listino con 5.550 euro, quindi il divario è troppo piccolo.

La moto di prova ci è stata fornita da Motorrad Ruser ad Haseldorf.

Cosa posso fare con il biglietto A1? Questo è esattamente ciò che il legislatore ha specificato:

1. Motocicli (anche con sidecar) con cilindrata fino a 125 centimetri cubi, potenza del motore non superiore a 11 kW, se il rapporto potenza/peso non supera 0,1 kW/kg
2. Veicoli a motore a tre ruote con ruote disposte simmetricamente e una cilindrata superiore a 50 cm3 per motori a combustione interna o una velocità massima di progettazione superiore a 45 km/h e con una potenza fino a 15 kW.

L'età minima per questa patente di guida è di 16 anni, la formazione si svolge normalmente in una scuola guida.
Se hai almeno 25 anni e hai la patente di guida da cinque anni, puoi ottenere un'abbreviazione significativa di questa formazione. Questa abbreviazione si chiama B196.

Il legislatore ha definito la formazione per il B196:
Teoria: 4 lezioni di teoria motociclistica 90 minuti ciascuna
Pratica: 5x lezione di guida in moto 90 minuti ciascuna
Esame: Nessuna teoria o esame pratico

Prezzo / Disponibilità / Colori / Anni di costruzione

  • Prezzo: 4.728€
  • Usato (3 anni): 3.300€
  • Anni di costruzione: dal 2011
  • Disponibilità: buona
  • Colori: arancione, bianco
Aperto
Vicino
waveform

Pro e Kontra

  • Elaborazione
  • Componenti di alta qualità
  • Peso
  • Motore economico
  • Comfort sociano

Nuove registrazioni del 125 Duca

Wettbewerber einblenden
Caricamento grafico in titolo...

Nuove registrazioni del 125 Duca

Wettbewerber ausblenden
Caricamento grafico in titolo...
Von unserem Team geprüft:

Generale

digitare
Nudo
Eia
5.350 €

Dimensioni

Lunghezza
2.029 mm
Altezza
1.090 mm
Peso
137 kg
Ab. Peso
282 kg
posto a sedere
800-850 mm
Passo
1.367 mm

Prestazioni e autonomia di guida

Da 0 a 100
Ore 17.9
Da 60 a 100
21 s
Contenuto del serbatoio
11 l
Consumo
2,7 l
Gamma
407 km
Velocità massima
115 km/h

Trasmissione di motori e potenza

Progettazione del motore
Motori a 1 cilindro a 4 tempi
Numero di cilindri
1
Raffreddamento
Liquido
Spostamento
125 cc
Foro
58 mm
Hub
47,2 mm
Prestazione
15 CV
Coppia
12 NM
Numero di marce
6
Guida
Catena

Sospensioni e freni

Telaio
Telaio tubo reticolare, verniciato a polvere
Parte anteriore delle sospensioni
WP Capovolto x 43 mm
Viaggio:
142 mm
Puntone posteriore
WP Monoshock
Viaggio:
150 mm
Posteriore sospeso
Forcellone a due braccetto, forcellone scatola in alluminio
Freni davanti
Pinza radiale a quattro pistoni, discoteca freno
300 mm
Pneumatici nella parte anteriore
110/70 ZR 17
Freni posteriori
Pinza flottante a pistone singolo, discoteca freno
230
Pneumatici posteriori
150/60 ZR 17
Ass
ABS a 2 canali bosch

Ulteriori prove

KTM SMC R 690

Recensione

Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e
Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e
Foto: Dietmar

KTM Duke 390

Recensione

Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e
Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e
Foto: BikeReview.info

KTM 890 Duca R

Recensione

Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e
Oltre agli anni '900 retrò chiamati Z900RS, Kawasaki ha anche la forma moderna nella sua gamma, e