Caccia leggero v2.0 -

Moto da corsa elettrica su cerchi in carbonio thyssenkrupp intrecciati

Foto: Thyssenkrupp Carbon Components GmbH
  • Lightfighter e thyssenkrupp Carbon Components rivoluzionano le corse motociclistiche elettriche
  • Vantaggi dei cerchi in carbonio particolarmente rilevanti per le moto elettriche
  • Dopo Pikes Peak International Hill Climb, il secondo impegno motoristico di Thyssenkrupp Carbon Components negli Usa

Un team di appassionati di moto (elettriche) e una moto da corsa elettrica su misura, sviluppata con il peso di potenza della categoria supersport o 600cc, costituiscono la base del progetto Lightfighter. Sebbene questa macchina da corsa elettrica sia un prototipo, è progettata per spianare la strada a moto elettriche ad alte prestazioni e esperte di pista. Uno sforzo per il quale i cerchi in carbonio intrecciati unici del produttore tedesco di cerchi thyssenkrupp Carbon Components sono eccellenti. L'innovativo progetto prende il nome da Lightfighter Drive sulla Highway 1, che era in viaggio verso Laguna Seca in California dal progettista Brian Wismann. Il Lightfighter è stato sviluppato per le corse amatoriali e ha l'ambizione di competere con motociclette alimentate a carburante lì.

Tutto è iniziato quando il team guidato da Ely Schless, Brian Wismann e Troy Siahaan ha messo in dubbio lo status quo per le moto elettriche e si è prefissato il compito di ridefinire gli standard, che sono per lo più stabiliti dai MOTOCICLISTI del TT Zero sull'Isola di Man. Le moto utilizzate sono progettate con un focus sulla batteria e l'obiettivo di conquistare il corso di montagna dell'isola. Al contrario, il progetto Lightfighter si concentra sulla geometria e la maneggevolezza della moto. L'interazione tra innovazione, ingegneria e costruzione leggera, così come una piccola scintilla della filosofia dell'Isola di Man, rappresentano fattori più comuni tra il progetto Lightfighter e thyssenkrupp Carbon Components di quanto il primo sguardo suggerirebbe.

Dopo il debutto del primo prototipo lightfighter nel 2019, la pausa invernale prolungata dal lockdown ha permesso un ulteriore sviluppo e ha permesso al Lightfighter v2.0 di prendere forma. I cerchi in carbonio intrecciato supportano le caratteristiche più importanti della moto: il peso ultraleggero. Con i 181 chilogrammi, il Lightfighter v2.0, dotato di cerchi in carbonio thyssenkrupp, è più leggero delle moto da corsa elettriche comparabili. Questa riduzione del peso eccezionalmente forte porta ad un miglioramento immediato del comportamento alla guida; Maggiore accelerazione, maneggevolezza e agilità significativamente migliorate sono tra i numerosi vantaggi degli esclusivi cerchi in fibra di carbonio intrecciata.

Il Lightfighter v2.0 è completato da un telaio a tubo reticolare in acciaio cromato, una batteria agli ioni di litio e un'unità di trasmissione, tutte parti progettate appositamente per questa moto. Un ulteriore ed essenziale ulteriore sviluppo è la nuova batteria, in quanto contiene anche il contattore principale, il convertitore DC / DC e altri relè più piccoli nella parte superiore, rendendo così il sistema più sicuro e semplice. Inoltre, il tempo di ricarica precedente viene ridotto da una a un'ora e mezza a cinque-dieci minuti attraverso la possibilità di cambiare la batteria.

L'opportunità di dimostrare gli sviluppi tecnici sull'asfalto è stata ritardata a causa della difficile situazione nel 2020 e non ha potuto essere testata fino all'inizio di luglio al Buttonwillow Raceway Park. La prima gara del Lightfighter v2.0 si è svolta come parte dell'evento WERA Motorcycle Roadracing Inc. Nella categoria Formula 2 e B-Superbike, l'editor di test su strada motorcycle.com e collaudatore di caccia leggeri Troy Siahaan si è assicurato un ottimo terzo e primo posto con la sua macchina da corsa elettrica su cerchi in carbonio intrecciato. Nel 2021, il Lightfighter v2.0 dotato di cerchi in carbonio thyssenkrupp e il team dietro di esso continueranno a dimostrare le potenzialità delle moto da corsa elettriche in pista.

Aperto
Vicino
Foto: BMW

Serie: Moto leggendarie. Episodio 6: BMW K1

Blog

Siamo tornati! Dopo una settimana di passi alpini (almeno tre al giorno), la squadra di Motorradtest.de è arrivata di nuovo alla loro scrivania. E condividiamo la nostra
Siamo tornati! Dopo una settimana di passi alpini (almeno tre al giorno), la squadra di Motorradtest.de è arrivata di nuovo alla loro scrivania. E condividiamo la nostra
Foto: Harley Davidson

Harley-Davidson

Blog

Siamo tornati! Dopo una settimana di passi alpini (almeno tre al giorno), la squadra di Motorradtest.de è arrivata di nuovo alla loro scrivania. E condividiamo la nostra
Siamo tornati! Dopo una settimana di passi alpini (almeno tre al giorno), la squadra di Motorradtest.de è arrivata di nuovo alla loro scrivania. E condividiamo la nostra
Foto: Snowrider

Spazzaneve

Blog

Siamo tornati! Dopo una settimana di passi alpini (almeno tre al giorno), la squadra di Motorradtest.de è arrivata di nuovo alla loro scrivania. E condividiamo la nostra
Siamo tornati! Dopo una settimana di passi alpini (almeno tre al giorno), la squadra di Motorradtest.de è arrivata di nuovo alla loro scrivania. E condividiamo la nostra