Yamaha Ténéré 700

La nuova Ténéré 700 Rally Edition

- Colori Classici Dakar, protezione aggiuntiva e attrezzature di alta qualità

Sin dalla sua introduzione, la Ténéré 700 si è rapidamente affermata come la bici da avventura di fascia media più venduta in Europa. Ad oggi, più di 8.000 unità sono state vendute in tutta Europa. La ricetta del successo: il Ténéré 700 combina prestazioni caratteristiche del motore ad alta coppia con una maneggevolezza agile, una notevole versatilità e un alto livello di comfort a lunga distanza.

La leggenda del Ténéré ha le sue origini nell'introduzione della prima moto Yamaha Adventure nel 1983. Con i suoi colori storici del blu e del giallo e un blocco di velocità Yamaha nero, la nuova Ténéré 700 Rally Edition rende omaggio ai successi degli eroi Yamaha Dakar e delle loro macchine del passato.

Progettato esclusivamente per la nuova Rally Edition, questo rivestimento speciale rende questa moto un desiderabile oggetto da collezione per qualsiasi pilota che conosca lo status leggendario del Ténéré originale e sappia quale ruolo ha avuto nella Dakar e in molti altri rally.

Oltre ai rivestimenti speciali, questa bici da avventura premium ha anche un equipaggiamento standard più elevato ed è dotata di una gamma di componenti leggeri che offrono una migliore protezione e un'esperienza di rally più dinamica.

L'origine della leggenda di Ténéré

Il Ténéré prende il nome da un'enorme pianura di sabbia nel Sahara meridionale che si estende dal Nord-Est del Niger al Ciad occidentale. Le sue origini risalgono al 1976, quando Yamaha lanciò la sua prima moto con un potente motore monocilindrico a quattro tempi - il leggendario XT500. Questa robusta e bella moto polivalente in stile enduro con un carattere unico "Thumper" è stata un successo di vendita immediato in Europa ed è rimasta uno dei modelli più venduti dell'azienda per molti anni.

 L'XT e la Dakar

Forse il capitolo più importante della straordinaria storia dell'XT500 è stato il suo ruolo nella scena emergente dei rally. Il francese Thierry Sabine aveva il sogno di regalare ad ogni pilota una vera avventura, e si rese conto che le bici da enduro come la XT potevano aprire una nuova era nella guida fuoristrada. Sabine si è posta l'obiettivo di creare la sfida off-road definitiva. Il suo sogno si avverò nel dicembre 1978, quando 182 veicoli si riunirono a Place du Trocadéro a Parigi per l'inizio del primo Rally Parigi-Dakar. Tra le due ruote c'erano numerose Yamaha. Con il suo design robusto, il telaio fuoristrada e il motore Thumper ad alta coppia, la XT500 si è rivelata la macchina ideale per la gara lunga 10.000 km, che avrebbe cambiato il mondo motociclistico in molti modi per i decenni a venire. I piloti Yamaha Cyril Neveu e Gilles Comte furono vincitori assoluti e secondi nella prima storia della Dakar, e nel 1980 Neveu vinse di nuovo per la Yamaha - mentre il 2°, 3° e 4° posto nella classifica generale andò ai piloti Yamaha XT. Con il suo status di leggenda, la XT500 è diventata una delle moto più vendute in Europa con un enorme e fedele seguito. Ed è stato il punto di partenza per lo sviluppo di una nuova generazione di moto Yamaha Adventure, con cui ogni pilota può fare un viaggio indimenticabile.

 Il primo Ténéré

Dotata di un grande serbatoio del carburante, di una lunga corsa a molla, di un freno a disco anteriore e di una sospensione posteriore monocross, la XT600Z Ténéré 1983 è stata la prima moto d'avventura standard appositamente sviluppata yamaha che ha portato le prestazioni della serie XT a un nuovo livello. Come per l'XT500 originale, la nuova XT600Z è stata in grado di far fronte alle condizioni più estreme del Rally Parigi-Dakar. Le loro forti prestazioni hanno aiutato yamaha a raggiungere un record insuperabile di 18 podi nei primi sei eventi di questa serie.

Yamaha's Dakar Heroes

Il 1983 è stato anche l'anno in cui il Rally Parigi-Dakar ha confermato la sua temuta reputazione di evento più estremo nel motociclismo: più di 40 partecipanti si sono persi nel deserto per un massimo di quattro giorni, tre quarti dei piloti non sono arrivati al traguardo. Sulla nuova XT600Z Ténéré, Serge Bacou e Jean-Claude Olivier hanno chiuso 5° e 7° per il team Sonauto Yamaha, un fantastico successo sia per i piloti che per la nuova moto. Olivier terminò un impressionante 6 ° nel 1984, e il compagno di squadra Bacou finì nono - entrambi sulle loro distintive moto blu Ténéré. Questo li ha resi una parte importante della storia del rally più famoso del mondo - e ha raggiunto lo status di leggenda come due dei piloti di rally più talentuosi e carismatici del loro tempo. Jean-Claude Olivier, che tutti conoscevano come "JCO", non era solo una delle più grandi personalità all'interno della Dakar - era anche CEO di Yamaha Motor France! JCO non è stato solo il pilota più duro e determinato, ma anche un uomo d'affari visionario che ha reso Yamaha il marchio leader in Francia. JCO ha svolto un ruolo importante nel rendere il Ténéré uno dei modelli Yamaha di maggior successo, leggendario e resistente - e i colori storici della Ténéré 700 Rally Edition rendono omaggio a lui e agli altri eroi Della Dakar.

Colori da rally classici

L'anno di modello Ténéré 700 2019 è il risultato di uno dei programmi di sviluppo più intensivi yamaha, con alcuni dei migliori piloti di rally al mondo che testano e valutano prototipi in una varietà di terreni in tutto il mondo. Con il suo telaio compatto e agile e il caratteristico motore CP2 ad alta coppia con cilindrata di 689 cc, questa bici avventura di fascia media più venduta offre sia emozionanti prestazioni fuoristrada che un eccezionale comfort a lunga distanza in autostrada. La nuova Ténéré 700 Rally Edition è costruita da dipendenti dedicati insieme al Ténéré 700 in Francia e, con la sua speciale finitura blu-gialla, rende omaggio alle macchine da corsa Yamaha guidate da JCO e Serge Bacou al Rally Dakar nel 1983 e nel 1984. I fan yamaha riconosceranno il leggendario design della XT600Z del 1983. I decori speedblock Yamaha neri sottolineano il look storico e sono un autentico omaggio agli uomini e alle loro macchine che hanno ispirato tanti piloti a partire verso nuovi orizzonti alla ricerca di nuove avventure e ricordi indimenticabili.

Ténéré 700 Rally Edition - Highlights

  • Colori leggendari con influenze storiche della macchina da corsa della fabbrica Dakar
  • Sedile rally più alto di 20 mm (895 mm) realizzato in due materiali con logo Yamaha
  • Grip pad sul serbatoio
  • Maniglie fuoristrada
  • Silenziatore slip-on Akrapovic leggero per un suono ricco, profondo e centrale
  • Protezione aggiuntiva grazie alla robusta piastra di protezione del motore, alla protezione del radiatore e alla protezione della catena
  • Indicatori LED durevoli e moderni anteriori e posteriori
  • Motore a quattro tempi CP2 forte di carattere con cilindrata di 689 cc e coppia lineare elevata
  • Telaio in tubo d'acciaio a doppio anello leggero e stabile
  • Design elegante, compatto ed ergonomico
  • Frontale rally aggressivo con quattro fari a LED
  • Elementi molla con lunga corsa a molla regolabile nella parte anteriore e posteriore
  • Ruote a raggi robuste e leggere da 21 pollici / 18 pollici con pneumatici avventura
  • L'ABS può essere commutato durante la guida

Avventuriero motociclistico sul Ténéré 700

Yamaha è orgogliosa della sua partnership con numerosi viaggiatori motociclistici in tutto il mondo. Le avventure di Nick Sanders, che è attualmente alla sua 8a circumnavigazione del mondo, sono particolarmente conosciute. Nick ha perdato oltre 1 milione di chilometri su molti marchi diversi e sa esattamente cosa si aspetta da una bici da avventura. Il fatto che la scelta per il suo ultimo tour mondiale sia stato il Ténéré 700 parla da solo. "Nel mio ruolo di regista, ho avuto l'opportunità di scoprire perché il nome Ténéré è così importante per Yamaha. Questo è stato incredibilmente interessante perché sono stato in grado di guidare il nuovo Ténéré 700 nella sua prima avventura fuori dalla fabbrica MBK yamaha vicino a Parigi e seguire parti dell'originale percorso Parigi-Dakar verso il Senegal. È un test drive. E 'un'avventura. Il nuovo film paris-dakar di Nick Sanders è sul canale YOUTube MAD TV. I nomi Erik Peters, Lea Riek e Dirk Schäfers saranno noti anche agli appassionati di avventura di lingua tedesca. Questi motociclisti si affidano anche al Ténéré 700. Tra breve riferiremo sulle attuali avventure di questi tre.

Prezzo e disponibilità

La Ténéré 700 Rally Edition sarà disponibile presso i concessionari Yamaha da luglio 2020. Il prezzo è di 10.999,-€ più costi aggiuntivi.

Colori

La Ténéré 700 Rally Edition è disponibile su Sky Blue.

Foto: Yamaha
Aperto
Vicino
Foto: YAMAHA

YAMAHA TÉNÉRÉ 700

Blog

Siamo tornati! Dopo una settimana di passi alpini (almeno tre al giorno), la squadra di BikeReview.info è arrivata di nuovo alla loro scrivania. E condividiamo la nostra
Siamo tornati! Dopo una settimana di passi alpini (almeno tre al giorno), la squadra di BikeReview.info è arrivata di nuovo alla loro scrivania. E condividiamo la nostra
Foto: SW-MOTECH

Accessori di SW-MOTECH

Blog

Siamo tornati! Dopo una settimana di passi alpini (almeno tre al giorno), la squadra di BikeReview.info è arrivata di nuovo alla loro scrivania. E condividiamo la nostra
Siamo tornati! Dopo una settimana di passi alpini (almeno tre al giorno), la squadra di BikeReview.info è arrivata di nuovo alla loro scrivania. E condividiamo la nostra
Foto: Stephan Hellmund

007 - solo in alto!

Blog

Siamo tornati! Dopo una settimana di passi alpini (almeno tre al giorno), la squadra di BikeReview.info è arrivata di nuovo alla loro scrivania. E condividiamo la nostra
Siamo tornati! Dopo una settimana di passi alpini (almeno tre al giorno), la squadra di BikeReview.info è arrivata di nuovo alla loro scrivania. E condividiamo la nostra
Foto: Yamaha

La nuova Tricity 300

Blog

Siamo tornati! Dopo una settimana di passi alpini (almeno tre al giorno), la squadra di BikeReview.info è arrivata di nuovo alla loro scrivania. E condividiamo la nostra
Siamo tornati! Dopo una settimana di passi alpini (almeno tre al giorno), la squadra di BikeReview.info è arrivata di nuovo alla loro scrivania. E condividiamo la nostra